Cerca nel blog

martedì 8 aprile 2008

Non aprite quella porta, vi prego!!!


La porta a cui mi riferisco è quella della mia stanza, perchè?
Ma perchè anche se la mia camera è l'ultima, alla fine della casa, da me passano tutti!

E' inevitabile, sarà perchè io ci sto spesso, sarà perchè tutti la vedono come un confessionale, ma nonostante le mie continue raccomandazioni, chiunque venga a casa mia non può non passare dalla mia stanza!

Ma dimmi tu, nemmeno fosse un luogo di culto in cui pellegrinare! :-)

Iniziamo con mia madre, quando non deve fare le sue sfuriate o lamentele per il piccolo, per il quale la spedisco al mittente, indovinate perchè fa venire le persone per di qua:
ma ovvio per vantarsi dei lavori in ceramica della figlia!

Questa cosa è parecchio seccante, primo perchè se ho voglia, sono io a mostrare a chi mi pare quello che ogni tanto mi diletto a fare, poi perchè detesto che si invada il mio spazio!

Il grande, dei maschi intendiamoci, arrivano gli amici e lui che fa, un salto da me, per fortuna che in questo caso solo se c'è il mio lui, che da burlone e compagnone attira di suo le simpatie delle persone!

Il piccolo, ma è ovvio, per le sue confessioni, sfoghi, racconti della giornata, del resto è il rapporto che ho impostato con lui, per cui non mi lamento anche se prima...

Si, prima lavorava con la grande, immaginate hanno 20 anni di differenza esatta perchè nati lo stesso giorno, e incurante dell'orario in cui rientrava, tipo le 4/5 del mattino, puntualmente mi svegliava e mi raccontava tutto!
Anche quando rientrava dalla discoteva non era da meno, ma per fortuna ha capito che si può aspettare a raccontare ad un orario più decente!

Morale della favola mi dovrò inventare qualcosa per rendere meno attraente aprire la porta della mia stanza perchè trovarla chiusa a chiave non scoraggia!

Mi viene ora in mente un film che qui non hanno ancora trasmesso al cinema, e ne ho visto solo il trailer, Caos Calmo, infatti è come se la mia camera fosse come quella panchina...

Ecco perchè adoro la solitudine!

E per chi clissa sul titolo...

18 commenti:

holden ha detto...

Dopo soffriresti di solitudine-credimi ciao

ISHTAR ha detto...

Non saprei, del resto io vorrei solo che mi lasciassero un pochino alla mia vita, non li voglio escludere,la mia famiglia prima di tutto e tutti!
Ma quando si è in tanti e tu sei il centro del confessionale di tutti, incominci a desiderare di startene un pochino sola!
Diverso è quando sono fuori con amici e conoscenti, dopo un tot di tempo scappo a ritagliarmi la mia solitudine, è più forte di me ne ho bisogno, mi rigenera!
Ciao

ISHTAR ha detto...

http://www.altravoce.net/index.html
Per tutti gli amanti del Berlusca, notasi le vignette, anche se non centra col post non ho resistito!
Ciao

Cesco ha detto...

Ciao, sono capitato sul tuo blog per caso, attraverso un'altro e mi sembra piuttosto interessante. In una cosa hai ragione, secondo me, a volte la solitudine è necessaria per poterci ricaricare, mentre la folla alla lunga stanca e sentiamo il bisogno di ritrovarci con noi stessi. L'importante è non esagerare.

A proposito, anch'io "amo" il Nano di Arcore, ed ho visto il sito che hai segnalato. Ti immagini qualcosa del genere in televisione? Farebbero la fine che hanno fatto Guzzanti e compagnia bella. Speriamo che alle politiche la gente rinsavisca... perchè sto perdendo fiducia nell'intelligenza umana. Ciao

ISHTAR ha detto...

Ciao, passa quando vuoi.
A proposito del mitico psiconano oggi leggendo la posta elettronica mi hanno inviato una rivisitazione in chiave comica dei manifesti di propaganda elettorale sui candidati premier di tutti i principali partiti:
è divertentissimo!
Se lo becco in internet lo segnalo.
----------
Il sito invece a cui alludi è del quotidiano sardo libero e senza censure!
------------
Per le elezioni vedremo anche io spero nel meglio ma un meglio c'è
veramente?
Purtroppo ora il mio interrogativo a prescindere delle scelte di voto più o meno consapevoli di chi si beve tutto ciò che gli viene propinato per autentico, è questo!
Ciao

streghetta ha detto...

Ciao.:-) vedo che anche tu simpatizzi per il cavaliere. Paura eh? Passa a trovarmi ciao ciao.. P.S. Anche io non vorrei non aprire una porta.. Quella dove lavoro.. Aiuto..

veronica ha detto...

Come ti capisco...io torno dall'università nel week-end e in quel lasso di tempo devo accontentere i bisogni della mamma e di papà, stare con la sorellina, salutare i nonni, prestare fede agli impegni che mi sono stati dati e se tutto va bene il sabato sera posso avere un momento per me e le mie amicizie. Finisce che non vedo l'ora di scappare!!

ISHTAR ha detto...

Ciao Vero
vedo che hai capito bene il mio messaggio!
Pensa, quando studiavo io, vivevamo in un appartamentino molto piccolo e la tv accesa nel salotto la sentivo nella mia stanza che condividevo col piccolo, che ha per l'appunto un anno in più di te, e che stava sempre attaccato a me!
Io distraendomi facilmente dovevo aspettare la notte per studiare e capitava spesso che mio padre mi togliesse il libro da sotto la guancia e mi spegnesse la luce!
Il vero problema non è il numero di persone di una famiglia, ma il ruolo che si ha allinterno e quando le maggiori responsabilità cascano sulle tue spalle si ha voglia di scappare ogni tanto!
----------
Cesco, compaesano, mi piace il tuo blog!
Penso che passerò spesso anzi ti aggiungerò ai miei link!
-------------
Sto conoscendo più sardi con internet che nella vita reale, forse perchè in quella reale ho voglia di isolarmi!
---------
Buon serata

holden ha detto...

Passo salutarti velocemente..un sorriso
Holden

ISHTAR ha detto...

Ciao, sai che ne avevo proprio bisogno!
Non so perchè, o forse si, mi sento un pochino triste... ma passerà!
Contraccambio e presto ti aggiungo ai miei link, ho notato che tu hai già provveduto!
:-)

Cesco ha detto...

Ishtar, con compaesano non vorrai dirmi che sei anche tu di Sorso?

ISHTAR ha detto...

No scusa la mia ignoranza sono della provincia di Cagliari, intedevo conterraneo!
Sono anche sbadata in realtà!
Ciao

Cesco ha detto...

Meno male, non ho una grande stima per molti dei miei compaesani... Ciao

ISHTAR ha detto...

Ok, meglio così, ciao

vagamundo ha detto...

Io, senza per questo voler invadere la tua riservatezza, una domanda ce l'ho: oltre che per parlarti/sfogarsi etc., le "invasioni barbariche" del tuo spazio riescono anche ad ascoltarti?

ISHTAR ha detto...

Vagamundo il discorso è troppo lungo e personale ma ci provo in sintesi!
Ho un dialogo solo col piccolo per cui, si, lui mi ascolta!
Per gli altri sono io che non parlo di me, diciamo che per necessità alle volte devo impormi, sempre meglio del caos, no?
Ma ahimè mi considerano quella che risolve i problemi, che non si fa mettere la saliva nel naso, quella che raramente sbaglia e si fa fregare!
Bella fregatura!
------------
E comunque ogni viaggiatore ha una dimora, fissa o variabile a cui ritorare!
Ma evidentemente dirlo sarebbe entrare troppo nel personale!
Ciao

Jasna ha detto...

Toc, toc, si può questo è un bel post...

ISHTAR ha detto...

Che biricchina, Jasna certo che puoi questo spazio è libero senza porte!
Ma i limiti ci sono sempre!
Ciao a presto

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!