Cerca nel blog

lunedì 21 gennaio 2008

Per chi ha un gusto un pò naif

Si è proprio così, ho riscontrato che questi oggetti piacciono a chi ha un gusto un pò naif,
ma non è un offesa, ognuno ha i suoi di gusti, per esempio io sono soddisfatta per il risultato ma non è il mio genere!
Quella che vedete di sopra è una lampada, con la stessa identica forma, ho realizzato anche il portapenne, mentre in basso, un semplice quadretto che con dei gancetti, può diventare un comodo porta chiavi da parete.



Dedicato a tutti quelli che fanno collezioni di un soggetto che gradiscono particolarmente, il soggetto in questione non lo posso nominare ma la figura si, dato che i brevetti hanno una durata decennale!
Ovviamente non bisogna dimenticare i bambini, questi oggetti sono perfetti per le loro camerette!

E per l'occasione alcuni video dei cartoni animati mie preferiti: Jem, Fiorellino giramondo,
Tulipano nero, Bia,L'uomo tigre,Holly e Benji.

E a voi quali piacevano?

4 commenti:

Giorgio giemmolette ha detto...

Ciao Ishtar, sono lieto del tuo commento da me sul tema dei rifiuti, di grande attualità.
I concetti della differenziazione e del ricircolo sono alla base del contenimento, necessario, inderogabile, del conferimento a discarica: non veicoliamo, però, messaggi inattuabili che ammantano di superstizione le pretese di sindaci e concittadini, produttori di rifiuti da smaltire a casa degli altri.
Se preferisci anche tu la parolina meno invasiva (a chiacchiere), il termovalorizzatore ha una sua funzione insostituibile, sono i filtri, e quindi l'utilizzo e la manutenzione a norma che lo rendono meno, o più, tossico, unitamente all'altezza e all'igiene dei camini... il nostro auspicabile realismo deve rifiutare le nostalgie di un passato sepolto, che tecnologia e progresso hanno cancellato per sempre.
Buonismo, Napoli e Caserta insegnano, fa rima con camorra, assolutamente disinteressata a risolvere il problema e intenta, anzi, a produrne l'enfasi negativa di questi giorni: non facciamo il suo gioco.
Invitiamo, invece, proprio i sindaci, l'amministrazione a noi più vicina, a documentarsi e a proporci metodi obiettivi per la soluzione di un problema serio, ma alla nostra portata, come il nord del nostro paese e del nostro continente ci hanno ampiamente dimostrato.
Giorgio.

ISHTAR ha detto...

Ciao Giorgio hai visto ora ci sei riuscito a postare? Sicuramente ho beccato le impostazioni giuste!
Per il discorso dell'inceneritore ti rispondo nel tuo blog, io oggi parlo decisamente di altro!
Ciao

Giorgio ha detto...

No, Ishtar, ho dovuto sottoscrivere secondo una tipologia diversa: pur essendo Blogger/Google, ho dovuto ripiegare su Nickname... ma l'importante è comunicare.
Sono particolarmente lieto di questa ulteriore occasione, oltre che per chiarire certi equivoci causati probabilmente dalla mia ricerca di sintesi, anche per complimentarmi per il soggetto di questi coordinati: Titti è il preferito da 35 anni di mia figlia Simona e ora, da oltre 6, di mia nipote e sua figlia Silvia.
Nel tuo gradito commento da me hai addebitato a te stessa mie osservazioni assolutamente generiche. Anche noi, con Manuela tiriamo avanti un orticello discretamente fornito proprio perché preferiamo il biologico, anche se la vicinanza delle strade e la presenza di un’aria estremamente carica di smog, non so quanto, e a chi, consenta una coltura realmente biologica, con particolare riguardo alla sua definizione tecnico-scientifica; i negozi, o i reparti dei supermercati che frequentiamo sono, comunque, quelli che tu dici e, anche quanto all’equo e solidale, niente da rimproverarci; buonismo e populismo, spiacente di aver innescato l’equivoco, non sono rivolti a te ma, soprattutto, a quei sindaci che capeggiano le insensate rivoluzioni di quelle cittadinanze indirizzate a risolvere i propri problemi in casa altrui: proprio a te, alla quale sono legato da ben altri valori, non avrei mai dato della camorrista sinonimo, nella fattispecie, di buonista.
E qui, anche per attinenza, passo a Stefania che tu hai da me condiviso: fanghi da incenerimento e da liquami, scorie chimiche e rifiuti tossici e nocivi in genere, sono caratteristici dei sottosuoli delle nostre regioni più povere, nelle quali certamente la malavita organizzata favorisce la sepoltura di veleni a carissimo prezzo, ma non dobbiamo sempre e solo alludere a complicità e connivenze con l'ambiente della giustizia. Esistono settori della magistratura e delle forze dell’ordine specializzate nell'affrontare e dipanare questi problemi: il guaio è a monte ed è politico, non giudiziario perché, non dimentichiamolo mai, è la politica, che con leggi miopi quando sono in buona fede, favorisce la messa in libertà di delinquenti di ogni specie. E’ tra i parlamentari, non certo tra i giudici, che dobbiamo cercare i solidi legami con mafia, camorra, ‘ndrangheta e corona unita che, non dimentichiamolo, si asterrebbero volentieri dalle aule dei tribunali, ma vanno a votare… Nulla da eccepire, nel senso che sono assolutamente d’accordo, sulle procedure di bonifica e realizzazione e manutenzione a norma, parolina/bacchetta magica della fatina di Pinocchio.
Con affetto.
Giorgio.

ISHTAR ha detto...

Giorgio non so cosa dirti per la registrazione come già detto non sono propriamente pratica di internet l'importante è comunicare come hai detto.
Per il resto tranquillo io non mi offendo facilmente almeno adesso!
Prt il resto il confronto è sempre utile anche per chiarire la dove possano nascere eventuali equivoci.
Sono lieta che il soggetto di quest piaccia a tua figlia, l'ho realizzato perchè consapevole di quante siano le persone che amano il genere perchè se facessi solo quello che piace a me mi sa che soddisferei solo i miei di gusti e di molto pochi!
Per il resto è appena tornata la corrente quindi ho fatto in tempo a risponderti prima di uscire per andare a lav.
Ciao!

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!