Cerca nel blog

venerdì 1 agosto 2008

Ferrara


Devo dire che non fatto in tempo a visitarla, e questa è l'unica foto che ho scattato col cellulare...
Se avessi portato la macchina fotografica, mia sorella mi avrebbe dato il tormento per farsi fotografare...

Comunque c'è tempo per riandarci, avevo un motivo differente, volevo conoscere delle persone che sentivo in altro modo da tempo, era l'occasione ideale anche per vedere ciò che mi attende, almeno un assaggio...

Viverlo sarà diverso, so di avere il sangue freddo, ma le emozioni sono tante, trattenute per lungo tempo, e solo dopo che supererò un gradino, il più ostico, allora sarà più in discesa.

Diciamo che mi stupisce poco della vita, mi aspetto di tutto e di peggio.

Vivo in Italia, il paese dove può accadere di tutto e di più senza che la maggioranza delle persone si sdegnino e agiscano di conseguenza...

Per fortuna non tutti, non è il caso di generalizzare, e poi proprio io che ho sentito la forte presenza di molti che nemmeno mi conoscevano, senza i quali non so che avrei fatto, in fondo da soli non si può fare tanto!

Le persone che ho conosciuto sono splendide proprio come immaginavo...
Il tempo era limitato, mia sorella che mi ha accompaganto in auto veniva diritta dal turno notturno senza aver dormito...

Ma sono comunque felice, era da tanto che volevo farlo ma gli eventi mi hanno tenuta a lungo tempo lontano dal farlo e stavo quasi quasi per non fare in tempo nemmeno sta volta!

Ma come si dice quando qualcosa deve accadere, accade!

6 commenti:

acquachiara ha detto...

Non è facile smuovere la coscienza collettiva, nella maggioranza stanno ancora troppo bene e nessuno a voglia di mettere in discussione ciò che ha acquisito nel suo piccolo orto, in fondo se l'orto del vicino non da frutti a noi cosa cambia visto che il nostro li da ancora.
Ma non è neanche così facile muoversi perché "il giusto" non è sempre così lineare con il senso della giustizia umana, qualcuno ha detto che "le leggi sono fatte dagli uomini ma l'uomo non è fatto per le leggi", non sono le regole e la loro applicazione a rendere una società migliore è una questione di cultura collettiva e la società attuale sa esprimere solo questa perchè è quella che gli è stata insegnata, volutamente insegnata.

Anonimo ha detto...

TESORO MIO, conivio quello che ha scritto il ns. caro amico acquachiara e' la ns, coscienza collettiva che conta. Non sono leggi punitive e la paura che possono far cambiare l'umanita'.
Ma a l'uomo e' stato trasmesso volutamente solo questo e chi non la pensa cosi' e' un diverso.
Tu sai perche' eri presente delle telefonate anonime......vogliono destabilizzarmi mettermi paura? forse si ma so che la mia coscienza di madre di donna che fa parte i questo alito cosmico andra' sempre avanti.
Io non ho rancore ne' rabbia, non incito a nessun atto violento, ma questo si vede che da' fastidio.
Oggi parto ci vedremo al ritorno, ti aspetto a Roma per la festa i Renato che sara' il 29 agosto davanti alla Basilca i SAN PAOLO, alle ore 18.
Chiunque voglia venire mi fara' un grande piacere.
Con amore sempre
Stefania

Ishtar ha detto...

AC
come sempre ci troviamo d'accordo!
Ciao
.......
Tesoro
sono lieta tu abbia voluto dire qui della giornata del 29, a presto non mollare, non possiamo dargliela vinta, io c'ero ho sentito, non dimentico e ho un ottima memoria se servisse sai che ci sono sempre, noi ci vediamo al tuo rientro, ti abbraccio tesoro ricaricati in questi giorni, ti voglio bene :)

stella ha detto...

Va giusto bene il mio post allora. Incredibile...

Cesco ha detto...

Andare in giro per l'Italia significa anche conoscere persone diverse e confrontarsi con altre culture

Elsa ha detto...

Cara inhar io sono d'accordo con Cesco per i fatti di genova...
Ma lo sono moltissimo.
Non ritengo Giuliani artefice...ma non ne faccio un martire ASSOLUTAMENTE! Il carabiniere poteva spargli alle gambe...se avesse avuto tempo ed esperienza. Penso sia stato tutto sbagliato e chi ha tirato su i fili abbia le colpe , quelle vere, quelle che devono pensare come un macigno, parlo ovviamente di uno Stato che era presente solo all'interno di una certa zona...mentre fuori scoppiava l'inferno.
Sinceramente Elsa

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!