Cerca nel blog

martedì 26 agosto 2008

Due anni senza il sorriso di Renato

Domani è il 27 agosto, per molti potrebbe essere un giorno come tanti, ma per Stefania no, è il giorno maledetto che la mano assassina dell'uomo# le ha strappato un figlio, Renato, proprio due anni fa...
Ho già parlato di Renato
ma oggi ho un altro motivo per riparlarne.
Il 29 agosto dalle 18:30 in poi nel parco Schuster, di fronte alla Basilica di San Paolo, Roma, gli amici e i compagni hanno organizzato una festa in suo ricordo con musica e un punto di ristoro a sottoscrizzione i cui soldi andranno direttamente a sostenere le spese legati, come leggerete meglio nel volantino e nei link di seguito riportati.
E' inutile dire che io ci sarò.


Clicca l'immagine per leggere bene il contenuto del volantino

Cliccate sui seguenti link i contenuti sono molto importanti, credetimi!

Due anni senza il sorriso di Renato
Per dare un senso alla morte di Renato

#PS: come mi hanno fatto notare non è giusto definire in modo così ambiguo degli assassini coinvolgendo tutti gli uomini, per cui rettifico la frase: " ...la mano assassina dell'uomo..." ma dei fascisti assassini le ha strappato un figlio, Renato.

12 commenti:

vagamundo ha detto...

Ancora una volta mi sento di condividere lo spirito di un tuo post, cara... Stavolta peró sono in disaccordo su una cosa: "la mano assassina dell'uomo".... Se é vero che bisogna essere uomini per essere assassini, che l'assassinio é prerogativa feroce della razza cosiddetta umana, per quanto mi sforzi io non riesco a definire "uomo" un branco di fascisti.. Non l'uomo per come lo intendo io, almeno...
Peccato non poter esere a Roma il 29... ma sono vicino con le viscere e il cervello a Stefania (il blog veritá per Renato lo seguo da un po') e a tutti voi che ci sarete...

Ishtar ha detto...

Vaga
caro sicuramente per chi non conosce la vicenda la mia frase potrebbe essere troppo vaga e ambigua, ma mi è venuta così riferendomi ai fascisti ovviamente, quindi chiedo venia!
Farò un piccolo appunto nel post, allora appuntamento virtuale il 29, anche se mi toccherà tenere il cell vicino perchè con tanta musica potrei non sentirlo...
Ciao caro :)

Pellescura ha detto...

In questi casi si sfiora la retorica ma do la mia solidarietà per quello che vale alla famiglia di Renato.

acquachiara ha detto...

Bellissima vagabonda guerriera sempre in prima linea :-)))))

Vi sono vicino con il pensiero e con il cuore, venerdì sera accenderò una candela per Renato e vorrei da questo spazio invitare tutti quelli che passano a farlo con me per mantenere accesa la fiamma che sempre arde nel cuore degli uomini di buona volontà .

:-)

Anonimo ha detto...

Chi discrimina gli altri e usa la violenza non merita nemmeno di essere chiamato essere umano.

Ps. Non c'entra nulla, ma nella frase finale il termine più adatto è rettificato e non ratificato... Hanno due significati diversi...
Scusa se mi sono permesso...

Paco

baro ha detto...

giusto post, Ishtar.
Io purtroppo non ci sarò, per problemi di lavoro.
Abbraccia Stefania anche per me
baro

Cesco ha detto...

Ogni tanto, qualcuno ci ricorda che per condannare degli assassini come quei due bastardi occorrono anni. Mi ricordo perfettamente della vicenda, ma confesso che non sapevo delle speculazioni che si stessero facendo nel processo, ma d'altronde non c'è da stupirsi, perchè in questa società perbenista un ragazzo che esce da un reggae party è un pessimo elemento, un disturbo per la società, un "fuori dagli schemi" da reprimere, e in questo modo due bastardi che scelgono di andare incontro a due persone ignare armati di coltelli, diventano degli innocui ragazzi che passavano di lì e sono stati provocati dalla vittima.

Anonimo ha detto...

Grazie a tutti miei cari e un particolare grazie a iSHTAR, che ha voluto attaverso questo post raccontare "la storia e di sogni i Renato".
Nella vita e' importante la MEMORIA attraverso lei diamo la possibilita' ai giovani della conoscienza e, dellorrore della violenza. Avendo noi italiani avuto un ventennio fascista mai morto, riconosciamo in queste modalita violente dell'uso delle LAME-della XENOFOBIA-del RAZZISMO UN NEOFASCISMO vestito d'abiti diversi.
RENATO e' stato consierato un diverso perche' usciva da un concerto reggae, NICOLA perche' portava i capelli lunghi fermati con un codino, FEDERICO fermato ad un posto di blocco e' stato scambiato per un extracomunitario o zecca da eliminare..........tante sono le aggressioni e accoltellamenti che a visto Roma spettatrice immobile e COMPIACENTE.
Tutto questo ha un solo nome FASCISMO-ODIO-INTOLLERANZA-PERSECUZIONE
Con il G8 si volle estirpare l'ultima parvenza di DEMOCRAZIA, un ricordo anche per CARLO e la sua mamma, tenace combattente.
A Renato mio figlio a quest'ora gia attinto da 8 coltellate tutte mortali, a Lui ai suoi sogni al suo sorriso ai suo magnifici occhi al suo infinito AMORE per i deboli e gli oppressi, che alle 12 ha iniziato il cammino per un'altra Dimora - dico: "VAI AMORE VAI FINALMENTE LIBERO NELLA SCIA DELLA PERFETTA LUCE".
Il tuo cuore lo porto con me, i tuoi sogni la tua voce mi appartengono li portero' ovunque saro' il "TUO RITORNO CON VITA"
Grazie per la precisazione Vagabundo- grazie per la candela Acquachiara quella luce davanti a Renato non deve mai mancare.
Un sincero e profondo abbraccio.
Stefania
___

Ishtar ha detto...

Pellescura
alle volte molte parole non servono e meglio la retorica piuttosto che l indifferenza!
Stefania ti ha già risposto, ciao
........
AC
bella l iniziativa della candelina, Stefi tutti i giorni ne accende almeno una.
Ciao :)
...........
Paco
grazie per la correzzione io non mi offendo mica, anche se il mio professorino preferito rimane vagamundo!
Ciao e ben arrivato
........
Baro
sarà fatto, ci sente presto, ciao.
..........
Cesco
posso solo dire che aver letto le parole che Stefania ha scritto e spedito ai guidici mi ha dato un grande insegnamento!
Frequentare tutte queste persone che si porteranno un fardello indescrivibile e senza fine, non solo ci si arricchisce il cuore ma cè tanto da imparare, tante lezioni di vita donne e genitori da ammirare e prendere come esempio io le gli adoro tutte quelle che ho avuto l'onore di conosciute-i...
Ciao
........
Tesoro mio sai che ti voglio bene...

vagamundo ha detto...

Grazie per la preferenza, e per un sorriso che non deve mai mancare, soprattutto in giornate come questa.... ma il tuo professorino ti deve redarguire severamente, una volta ancora.... e farti una correzione ;-)

streghetta ha detto...

Mi colma il cuore di rabbia, il fatto che la giustizia italiana non segua il giusto corso. Questi assassini, che seguono questa corrente neo- fascista andrebbero puniti, ma seriamente e non con qualche annetto di carcere. Mi fanno veramente ribrezzo..

Ishtar ha detto...

Vaga
caro, vedi di non proffitarne però!
Ciao:)
.........
Cinzia
hai ragione...
Sai che sto leggendo il tuo libro?
Ciao

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!