Cerca nel blog

martedì 18 marzo 2008

19 Marzo


A te:
che pettinavi i miei lunghi capelli neri, che asciugavi le mie lacrime, che mi incantavi con i tuoi racconti, che mi addormentavi col dondolio delle tue gambe e la tua voce stonata.

A te:
che preparavi la merenda per la scuola, che mi svegliavi la mattina, che eri il primo a farmi gli auguri di buon compleanno.

A te:
che litigavi con me perchè entrambi troppo testardi e cocciuti, che eri l'unico a credere in me, che dicevi di essere orgoglioso di me.

A te:
che mi rimproveravi sempre di non avere ambizioni, che ti ricordavi i miei gusti, che cucinavi per me.

A te che hanno strappato da me...

E pensare che sarebbe potuto essere tutto diverso, se solo ti avessi aiutato o lo avesse fatto chi di dovere...

A te che ovunque tu sia, so che ci sei.
A te i cui ricordi non sono sempre belli.
A te che ho amato e odiato.

A te, ovunque tu sia!

(13/03/08)
Ishtar

Bambina cara, di Joe Damiano, una canzone che cantavi spesso...

22 commenti:

Anonimo ha detto...

Tesoro, non ho parole, il tuo papa' era veramente speciale ed e' bello che tu ricordi di averlo amato, ma anche odiato, cose belle e cose meno belle, come la vita.
Penso che tu lo abbia aiutato piu' di quanto hai potuto, penso che quello che stai facendo ora lo inorgoglisca ancora di piu'.
Penso che "ovunque tu sia" tu sai bene dove....sempre accanto a te.
Un bacio.
Simonetta

Ishtar ha detto...

Non è facile esprimere ciò che si ha dentro...
Tuttavia si capisce solo poi che i genitori sono prima di tutto uomini mortali con pregi e difetti, e noi figli siamo spesso molto duri e critici, ma la parte di bimbo che rimane in noi vorrebbe pensare a loro come porti sicuri a cui approdare, rocce solide a cui aggrapparsi,questo genera spesso conflitti e tanto altro...
non è facile accettarne le imperfezzioni, errori, passato e quant'altro, ma solo capendo che questo possiamo volergli veramente bene.
Ciao e buona giornata
----------
PS il pc fa i capricci, il post doveva apparire con una bella foto che non riesco a mettere, pazienza!
Appena possibile provvederò!

maria teresa ha detto...

Un abbraccio e un dolce pensiero per domani al tuo papa'.
Terry

tiziana ha detto...

Ciao Ish,
ti sei espressa benissimo, sei riuscita a scrivere esattamente ciò che anch'io provo ma non riesco a dire.
Quello che ritieni di non aver fatto (ma sono certa che più di così non potevi in quei momenti) lo stai facendo ora.
Brava, continua così, la caparbietà che hai adesso ti porterà a grandi risultati.
Un abbraccio.
Tiziana

Elsa ha detto...

Dolcissima...grazie per il tuo pensiero mentre passeggiavi vicino al mare.
A tutti nella vita sono concessi dei doni... Lui per Te lo è stato sia nel bene che nel male.
Portalo sempre con Te . Vivilo attraverso il profumo di quel caffè che un tempo ti preparava Lui.
un abbraccio Elsa

Elsa ha detto...

ps .....letto l'ultima sul mare????
ci passeggiavo anche ioooooooooooo
Elsa

Ishtar ha detto...

Grazie a tautte per le belle parole!
Elsa, io non amo il caffè come non nemmeno mio padre!
Ma non potevi saperlo!
Sai che faccio ogni tanto gli canto la sua canzone preferita: una rotonda sul mare.
----------------
Ho letto la poesia sul mare, ti leggo sempre, ma ho qualche problemino col pc!
-----------------
Serena giornata a tutti auguri a tutti i papà e a coloro che si chiamano Giuseppe.
:-)

Anonimo ha detto...

Per te Ish, oggi, un abbraccio affettuoso e particolare.
Susi

Anonimo ha detto...

Ciao Ish!
un abbraccio grande grande e.... continua a cantare 'una rotonda sul mare'. Può sembrare una canzonetta banale ma per me e per tante persone della mia età è fonte di ricordi dolcissimi.
Ti abbraccio Stellina, salutami come sempre la tua amica.
Tiziana

Anonimo ha detto...

Va bene ho capito!Pensa che ierio gliela ho cantata, certo che non è proprio adeguata alla mia voce per fortuna mi è bastano adeguarla sollevando di 4 toni!
Ma l'esperta è Patty!
Scusate ma causa problemi pc, non potrò aggiornare il blog!
Vedete che non mi fa nemmeno registrare come blogger!
Pazienza!
Buona giornata a tutti e tutte!
:-)
Ishtar

Anonimo ha detto...

Certo si comprende solo dopo che i genitori sono dei mortali, ma da loro si desiderano solo sicurezze.
Questa rivendicazione e' tipica specialmente quando si e' giovani, poi con gli anni si capisce di piu'

Anonimo ha detto...

Anonimo, confesso che non è mia abitudine rispondere a chi nemmeno si firma...ma ciò che hai scritto mi ha incuriosito, di sicuro un conto è l'età anagrafica, tutt'altro è quella che ci sente addosso!
Forse non mi sono espressa in maniera abbastanza chiara, perchè io è da tempo che non pensavo ai miei genitori in quel senso, ho imparato ad accertarli così come sono: il frutto dei loro trascorsi, e niente di più!
Con la convinzione che qualsiasi cosa abbiano fatto per me erano spinti dall'amore nei miei confronti a prescindere dal risultato!
Ma la frase con la quale termini il tuo commento mi incuriosisce: allora sveliamo quale mistero si apprende alla tua di età!
Ciao, Ishtar

Anonimo ha detto...

sono io ma dimentico sempre di firmare.....colpa dell'eta'

stefania

Anonimo ha detto...

Tesoro sei perdonata, ma vedi che mi incuriosisci anche quando non ti firmi! Ciao sogni d'oro :-)
Ishtar

Ishtar ha detto...

Que tristeza,
tan come el tiempo de esto dìa!
De verdad no se porquè,
puede ser que me falta algo o alguèn!

Buena noce a todos y todas, besos
Ishtar

Patrizia ha detto...

Ish, parla in italiano ti prego....buone feste a te e famiglia. Vado al lavoro. Sono come sempre in ritardoooo!!!!
Patrizia

Ishtar ha detto...

Patty traduco solo per te:
che tristezza, proprio come il tempo di questa giornata, in verità non so perchè, forse mi manca qualcosa o qualcuno, buona notte a tutti, baci!
Ecco fatto, avrei preferito non rattristrarvi traducendo, oggi va meglio decisamente comunque grazie per gli auguri di buona pasqua che faccio a tutte e tutti, e riposatevi mi raccomando!
Ciao Ishtar

streghetta ha detto...

Cara Ishtar, la poesia per il tuo papà è meravigliosa. Esprime l'amore immenso per il tuo papà.

ISHTAR ha detto...

Grazie, detto da una scrittrice...
Ho risposto anche da te, a presto del resto quello che esprimo o mi colpisce o è dentro me!
Ciao

ziorina ha detto...

E' veramente toccante ciò che scrivi sul tuo papà, mi fa intravedere una persona diversa da quel che è mio padre, ma sotto certi aspetti simile, soprattutto quando parli delle non ambizioni, vedo le critiche che ci hanno fatto sentire non "abbastanza brave" per loro è in quei momenti che ci si sente niente per tutti, ma poi si cresce e con i segni che certe frasi inevitabilmente lasciano, bisogna fare i conti, io credo di averli risolti e sono sicura anche tu visto che l'immagine che descrivi è quella di un papà veramente speciale.

Luigina ha detto...

Ishtar scopro anch'io solo ora questo toccante post su tuo padre, scomparso come il mio 2 anni fa. Come in quello altrettanto bello di Ziorina ci ritrovo un po' anche del mio e anche se spesso mi ha fatto soffrire e ho creduto che non mi capisse, riesco a ricordare di lui solo le cose belle che mi ha donato

Guernica ha detto...

Io lascio un abbraccio per te ed un sorriso. Spero che tu li prenda e li tenga con te.Anche se è poco che ci "conosciamo"...

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!