Cerca nel blog

venerdì 8 febbraio 2008

Eccovi qualcosa di più pepato!

Vorrei tanto baciarti

in ricordo dei bei giorni passati,

sentire le tue labbra che mordono le mie

senza mai lasciarsi,

che il tuo profumo si sta facendo mio

e i nostri corpi sempre più vicini

che non si fermano.

E le nostre parole che si incrociano

tra battutine varie e discorsi seri.

Poi apro gli occhi e svaniscono sogni,

ricordi, e non mi resta nient’altro che riflettere

e decidere se seguire il cuore o la mente.

(22/09/96)

Oggi niente immagine, non ho trovato nulla di adeguato, ma il video quello si:Ogni volta.
E ora vado a riscaldare la mia ugola, poveri i miei vicini!
----------------------------------------
PS: il senso del post era scatenarvi e divertirvi!
Per carità, io accetto tutti i consigli, anche se in verità per la vita privata non ne ho chiesti a nessuno e continuo così, e mi spiace deludervi ma io seguo la RAGIONE, e per meglio farvi capire cosa succede prima di scrivere dei versi, leggete anche questo vecchio post Che cose è la poesia?

14 commenti:

tiziana ha detto...

Ciao Ish,
segui il cuore, seguilo sempre come sempre hai fatto nella tua vita.
Avrai forse qualche delusione ma,con le spalle robuste che hai, ce la farai.
Segui sempre il cuore, credimi.
Nat uralmente tieni sempre una percentuale di razionalità... ma è inutile che te lo dica io.
Sei grande.
Ce la puoi fare e ce la farai. questo è il mio motto.
Piccola, so che stai passando un periodo non facile ma so che la tua grinta, la tua intelligenza e la tua forza d'animo sconfiggeranno tutti.
Forza, coraggio, piccola amica.
Io sono con te
Tiziana

ISHTAR ha detto...

Grazie del consiglio, ma per il testo della poesia non so se hai notato la data, risale alla preistoria!!!
Parlavo di cose che immaginavo solo e di fatti il lui in questione pur piacendomi da matti l'ho mollato perchè chi non ti aspetta non ti merita, capito, anche se avevo soli 16 anni!!!
Poi non ti immagini quante gliene ho fatte passare dopo...
Ti dico solo che a distanza di anni se mi vede si nasconde perchè inevitabile arrossisce!
Mi spiace per lui ha perso il treno e in tanto io ho trovato il mio che è ancora con me!

PS: non pensate che tutto quello che scrivo sia sempre rivolto a me, la mia fantasia è galoppante!!!
Se no come cavolo avrei fatto a scrivere dolore di madre quando non ho nemmeno un figlio!!! :-)

tiziana ha detto...

Ish!
Sappiamo perchè tu hai scritto 'dolore di madre'.
La tua modestia adesso ti porta a dirci che non stavi pensando ad una Madre......
Per quanto riguarda i miei consigli comunque sono e restano validi.
Ripeto: segui il cuore, seguilo sempre come sempre hai fatto nella tua vita.
Un abbraccio piccola grande Donna.
Tiziana.

ISHTAR ha detto...

Si, Tizzy era dedicato in particolare ad una, ma era un esempio!
Ma capita alle volte di essere ispirata anche da esperienze altrui, confidenze di amiche...
non so se mi spiego!
Capito!
Non so spiegare bene cosa mi prenda quando scrivo, forse dovrei rimandarti a cercare il post in cui scrivo in versi cosa è per me una poesia, non migliori parole per spiegarlo.
:-)

Anonimo ha detto...

Le leggi del cuore sono leggi alle quali e' difficile sfuggire, sinceramente un poco di razionalita' non guasta.
Io dolore di madre non l'ho letta, ma questa notte non desidero farlo, piu' tardi ho un appuntamento con il mio baby.
Meglio che lo chiamo Renato altrimenti s'incavola molto, dice sempre questo nome non e' che mi piaccia molto ma ormai e' il mio e non desidero vezzegiativi.
Tutte le notti come in ogni istante della giornata, anche se scherzo rido o sembra che parli normalmente Lui e' con me non mi lascia mai, perche' siamo la stessa persona.
Non e' retorica credetemi e' cosi'e' la tua stessa carne.. alito.. pensiero.
Nessuno puo' dividere una madre da un figlio, possono solo allontanarli, un viaggio intrapreso prima ma destinato a ricongiungersi.
baci baci

stefania

Anonimo ha detto...

La Fenice

Volando tra il deserto e il mare, la fenice scorse in lontananza il fuoco di un bivacco. Allora capì che il tempo della grande prova era giunto. Doveva aver fiducia ed abbandonarsi tranquilla al suo destino.

Si librò solenne nell'aria, ad ali ferme e tese, poi con larghe ruote, incominciò a discendere. Era più grande di tutte le aquile, e più bella, per il vivido piumaggio di mille colori.

Quando fu sopra al fuoco del bivacco sentì la fiamma lambirle le piume e fedele a se stessa si lasciò cadere sul rogo. Ma quando il fuoco si spense, dal mucchio delle ceneri si sprigionò una fiammella azzurra; ondeggiò nell'aria, si levò in alto aprendosi come se avesse le ali. Era la fenice che rinasceva dalle sue ceneri per vivere nel cielo altri cinquecento anni.


QUESTA E' SCRITTA PER LE PERSONE GRANDI, quando lessi che ti sentivi come una fenice rimasi meravigliata.
LAURA LA DEDICO' A RENATO
===========================
IO DA MADRE LA VOGLIO DEDICARE A TE COME SE FOSSI LA MIA BAMBINA, PER RICONOSCENZA LO SI DEVE...AI GRANDI
un bacio tesoro

stefania

Patrizia ha detto...

Eh si', non male per una, allora, sedicenne.....
Ciao Ishtar, vado a nanna.....sono cotta!
Patrizia

ISHTAR ha detto...

Grazie tesoro, ma è vero mi sento proprio come una fenice proprio per il percorso strano della mia vita!

In verità io sono spesso solita seguire la ragione perchè il cuore si fa annebbiare, anche a suo tempo ho fatto così e non me ne sono pentita, sono felice di avere avuto rispetto di me stessa dando più importanza alla mia persona piuttosto che ad un sentimento che credevo amore.

Ma l'amore è ben altro e me ne sono accorta quando l'ho incontrato e provato, allora si che ho dato spazio al cuore senza timori!

Ancora oggi io seguo la ragione è molto meglio, sono del parere comunque che se talune cose debbano capitare, capitino a prescindere da noi!

Un bacione enorme a tutte!

PS la poesie sulla fenice mi piace assai!

ISHTAR ha detto...

Però il senso del post era farvi divertire!
Pazienza tanto non ne ho scritte tante di poesie sull'argomento, del resto alcune cose meglio farle che parlarne!
:-)

Anonimo ha detto...

ISHTAR vedi che cosa ha tirato fuori questo post, ma sempre di amore si tratta, non quello passionario forse, che tende a svanire ma quello vero incontrato e costruito giorno dopo giorno.
L'amore si alimente e rigenera continuamente, ancher lui e' una fenice.

baci baciotti

stefania

Elsa ha detto...

bel blog, ti lascio un saluto
:)

ISHTAR ha detto...

Ben arrivata Elsa,
grazie del complimento ho appena fatto un salto da te e devo dire che anche il tuo non scherza!
Complimenti anche per come scrivi compaesana, da quel che ho visto non sono solo io ad avere la Sardegna nel sangue!
:-)

tiziana ha detto...

Poco fa sono passati da me tre tizi che volevano il tuo numero di telefono.
Non gliel'ho dato ma ho detto dove possono trovarti.
Passeranno da te nei prossimi giorni.
Hanno detto di chiamarsi Salute, Gioia e Felicità.
Un abbraccio.
Tiziana

ISHTAR ha detto...

Grazie, hai fatto bene, se vogliono mi cercano da soli, felice notte in serenità a tutti e domani un nuovo post che questo sta mettendo le ragnatele!!!
Ciao

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!