Cerca nel blog

venerdì 15 febbraio 2008

Rifflessioni

Ieri mi sono fermata a riflettere sui percorsi strani che la vita ti porta a compiere.
Incontri delle persone che ti affascinano semplicemente essendo se stesse, che senti stranamente simili a te e pensi che forse possano capirti nel profondo, come nessuno prima.

Altre volte, anzi spesso è accaduto nella mia vita, incontri delle persone straordinarie, che si portano un fardello di sofferenza indescrivibile, che non le abbandoneranno per il resto dei loro giorni, ma dalla straordinaria umanità, generosità e bontà d'animo che ti coinvolgono e ti ci affezzioni profondamente, ci si unisce in un modo naturale e particolare.

Altre persone invece, si uniscono proprio perchè esistono queste persone la cui sofferenza è nata per l'ingiustizia umana, per il soppruso, la soppraffazione, perchè ancora molti sono convinti che per sopravvivvere bisogna seguire la legge della giungla, in cui vince il più forte, il bullo, colui che con le maniere forti usurpa, strappa, uccide indegnamente.
Persone che non ci stanno a tutto questo e consapevoli della loro immensa fortuna si uniscono, si stringono forte intorno a coloro che soffrono ingiustamente, per dire basta, per dire noi non siamo indifferenti, ma da persone riconoscenti verso le fortune della vita, vogliono provare a contribuire al cambiamento.

Poi ho pensato anche direttamente alla mia vita, è strano ma vero, oggi più che mai, sento una serenità e una pace che mi fa andare avanti ancora più forte.
Strano ma ieri da un sano litigio con la mia dolce metà è nato qualcosa di straordinario.
Sono consapevole che non è facile starmi accanto, sono molto esigente, non amo le frivolezze, i gesti plateali, e sono parecchio schietta, ma quest'ultimo aspetto penso che sia la mia forza, anzi la nostra. Si perchè oltre l'amore, quello che continua a far crescere il nostro rapporto è l'esigere reciprocamente di dirci con sincerità quando e perchè le cose non vanno tanto bene.
Questo è meraviglioso e mi conferma giorno per giorno che anni fà, quando decisi di non essere razionale e di abbandonarmi al cuore, ho fatto benissimo, si, perchè sentivo e sento che lui è l'uomo per me!

Ma un'altra cosa ha contribuito a rendermi serena per un'altra vicenda che ha sempre a che fare col cuore, ma in maniera diversa, la consapevolezza che potrò mantenere il mio anonimato, è bellissimo, non amo il clamore, sono piuttosto schiva, nonostante la consapevolezza di non aver problemi a socializzare, ma sono selettiva e solitaria e ho intenzione di rimanere così.
Certo se ci fosse la necessità sono disposta a sacrificare l'anonimato per qualcosa di più importante, se potrà contribuire a migliorare anche solo in parte, minimamente la vita di qualcun'altro, allora si.

Dalla pelle al cuore
Vorrei incontrarti fra 100 anni
Quattro amici al bar

PS: onestamente non so come mai ci sia il video direttamente di Gino Paoli, ma va bene uguale e lo dedico a tutti voi che ho incontrato in questo momento molto particolare della mia vita, sia a chi commenta sia a coloro che leggono!
L'unica cosa che non mi piace è la fine, un pezzetto cantato da Vasco, ma c'era solo questo!

25 commenti:

Anonimo ha detto...

Dolcissima Ishtar, quello che scrivi e' verissimo e la riprova e' che molti di noi veniamo qui da te da Federico e da Patty.
Non riesco purtroppo a visualizzare il video...puoi aiutarmi?
Un abbraccio.
Simonetta

ISHTAR ha detto...

Ascolta il video lo puoi vedere anche cliccando su Quattro amici al bar, ecco svelato!
Ciao e ben venuta anche a te!

Anonimo ha detto...

Ok ho capito tutto....il significato del nostro incontrarci e del piacere di continuare a farlo, anche in ambiti dolorosi. Per me siete tutti una nuova piacevole scoperta.
A proposito ti chiedo un favore, visto che tu hai piu' possibilita' di me...fai sapere alla famiglia Casu che il 19 il mio cuore sara' anche con loro....
Per quanto riguarda Vasco......noooooo! Io ho gia comprato il biglietto per il concerto del 29 maggio a Roma!
Baci.
Simonetta

ISHTAR ha detto...

Promesso!
Sarà fatto, farò sapere e penso che sara cosa gradita, che col cuore anche distante fisicamente non saranno soli in quell'aula!
Per Vasco i gusti sono gusti,a me non piaceva l'accostamento!
E sono contenta che ti sia piaciuto il video pensavo che era approppriato!
Ciao

Patrizia ha detto...

Giusto Ishtar, non siamo persone indifferenti. Cerchiamo per quel che possiamo di interessarci e di far sentire la nostra vicinanza a chi soffre per delle ingiustizie.
Non siamo eroi, se tutti si comportassero cosi' sarebbe bello ma, evidentemente, non tutti la pensiamo nello stesso modo.
E se e' vero che le diversita' arricchiscono, io ora mi sento molto piu' ricca di prima ( anche se non ho un soldo, ma questo e' un altro discorso....) :-D
Ciao.
Patrizia

Anonimo ha detto...

eccomi a voi carissime l'importante
e' comunicare, ognuno ha una sua maniera e modalita'. Siamo gente di strada, gente qualunque chi con un lavoro chi con un altro, ognuna di noi con esperienze e modi di vivere diversi.
In questo tratto della nostra esistenza ci siamo conosciute/i per motivi tragici. Un filo ci unisce per primo direi la voglia di esserci, di comprendere tante situazioni difficili mettendo a disposizione quella piccolissima parte d'amore.
Questo secondo me e' il senso della vita, che ho sempre insegnato ai miei figli, amore nel massimo rispetto dell'altro.
Se questa societa' avesse in se questi valori sicuramente io ed altre persone non saremo ora a piangere degli innocenti.
Mi ricordo un momento di fermo che Renato ebbe con l'universta, io guardandolo negli occhi gli dissi " Renato se non ami quello che fai cambia, perche' solo provando questo sentimento per cio' che fai potrai dare"
Ish carissima negli scontri con chi si ama avvengono gli incontri,
nel confronto e nel dialogo si cresce e si costruisce.
un abbraccio
stefania

Giorgio ha detto...

Hai detto in due parole il segreto di una vita in comunione "... quello che continua a far crescere il nostro rapporto è l'esigere reciprocamente di dirci con sincerità quando e perchè le cose non vanno tanto bene".
E' proprio questo il segreto dell'indissolubilità del rapporto... parlare, parlare, parlare, quando le cose NON vanno bene... amare chi ti ama è facile... anche i farisei lo fanno.
No, nipotina, io non uso Skype (non... non è 'na zozzonata, no? sennò non me l'avresti chiesto, vèh?): ched'è?
Io c'ho 'Alice tutto incluso', quindi credo di potermi permettere tutto quello che comprende e che, al 110% non conosco, ma se mi dai una mano, gioia mia, ci chiamiamo gratis da pc a pc... ma a me di voce, specie dopo l'embolia polmonare bilaterale di Pasqua 2004 (sono misteriosamente risorto il venerdì santo, proprio mentre Lui moriva... ), me n'è rimasta poca... da qui alle tue parti qualche centinaio di metri ce n'è... c'ho da fa'?
Da Carla ho chiuso, se non cambia badante pasionaria...
Non insistere con le faccine... NUN CE VENGHENO...
Io credo che virtuale non significhi finto, ma venga da virtù: per me sei davvero una grazia e ti auguro tanta felicità con il tuo lui, presto... quando 39 anni fa oggi, siamo convolati, il solo dispiacere è stato, come ancora adesso, il tempo trascorso separati.
Giorgio.

ISHTAR ha detto...

Allora skype è un programma che si può scaricare gratuitamente da internet, con le persone che lo installano, che possono scegliere di utilizzare i servizi gratuiti e quelli a pagamento, tra quelli gratis : ci si può chiamare da pc a pc, da cellulare skype a pc, utilissimo ad esempio per resoconto di udienze dato che si possono sempre gratis inviare messaggi istantanei come i cellulari ma gratis, da cellulare a pc, da pc a pc, se hai la web cam ci si può non solo parlare ma anche vedersi!
Si hai ragione parlare con sincerità e affrontare sempre comunque tutto, così si va avanti!
E gli scontri possono aiutare se gestiti con intelligenza e non dimenticando l'amore reciproco.
Giorgio le faccine si fanno come te le mando anche quelle valgono non lo sapevi me le ha insegnate Dean!
Vi abbraccio a tutti quanti!

ISHTAR ha detto...

Un ultima cosa per Giorgio:
ognuo è libero di fare quello che gli pare ma se avete le rispettive mail con Mari risolvetele li le incomprensioni, Carla non c'entra!
Ognuno può avere le sue simpatie e antipatie non è detto che si debba piacere a tutti, ma basta fare sapere a Carla che ci sei e le sei vicina poi vedi tu!

tiziana ha detto...

Ciao Ish,
ho visto poco fa Patrizia su rai 1.
Grazie per averlo segnalato, mi era sfuggito.
Ho di nuovo provato ammirazione per il suo coraggio, la sua compostezza, la sua chiarezza.
Alla fine dell'intervista è persino riuscita a regalarci un sorriso.
In quel momento ho pensato alla tua amica che sta aspettando il 19 febbraio e che riesce ad essere comunque pronta e disponibile per tutti nonostante i suoi pensieri e le sue angosce.
Riesce sempre a trasformare la sua rabbia in sentimenti positivi e a donare a tutti un sorriso.
Brava.
Salutala da parte mia.
Un abbraccio.
Tiziana

Anonimo ha detto...

ei ragazza il 19 e' alle porte, siine certa che il mio pensiero ti seguira' attimo per attimo.
Per ogni cosa sai che sono e saro' sempre a tua dispossizione.
un abbraccio grande come il mare

Anonimo ha detto...

Stefania

Anonimo ha detto...

Ciao Ish,
sul sito di Mauro Corradini puoi rivedere l'intervista di Patrizia.
Guarda il sorriso che ci ha regalato questa mattina alla fine dell'intervista.
Trasmette forza, determinazione, serenità ed amore per gli altri.
Come i tuoi sorrisi.
Un bacio.
Tiziana

ISHTAR ha detto...

Grazie a tutte ma pensiamo prima al fine settimana!
Pare che il mio lui si sia ostinato a farmi uscire a tutti i costi!
E va be! Bisogna anche accontentarli ogni tanto!
Se non mi faccio viva sapete perchè!!! :-)

Anonimo ha detto...

Poveretto, te lo credo che vuole uscire!
Non oso immaginare a quali torture lo sottoponi, anzi oso, oso: tapparelle abbassate, argilla sulla faccia, Ish che gli propina la danza del ventre, musica a non si sa bene quale volume, caffè (rigorosamente preparato da lui) bollente che si rovescia e poi qualcuno deve pulire....
Concordo con lui, bene ha fatto a farti uscire da quelle quattro mura, un poco d'aria fresca fa bene, una passeggiata fa ancora meglio.
Un bacio da chi è ancora (per poco) appiedato.
Tiziana

ISHTAR ha detto...

Be che faccia bene a farmi uscire si, solo quando ci sono belle giornate se no, non mi muovo!
Per la danza del ventre, mi dispiace non la so fare, ma ho i miei metodi!
Il caffè lo possiamo fare entrambi ma lo beve solo lui, e io non lo bacio!
Camminare, lo faccio da sola a lui non piace!
Posso dirti che mi ha convinto a prendermi la web cam, e ci divertiamo insieme, pare gli sia venuta voglia di riconcquistarmi!
In più mi ha detto una cosa merevigliosa: quando sorrido gli riempio il cuore di gioia!!!
Che bellezza questa teconologia!
Ciao

maria ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
ISHTAR ha detto...

Rispetto il tuo pensiero ma non è proprio così, non tutti quelli che passano di qua conoscono.
Permettimi solo il risentimento della parola che hai usato impropriamente, " tiri per il culo"!
Io se desidero rimanere anonima il più possibile e nei modi in cui ritengo opportuno continuo a farlo!
E di sicuro ho le mie idee e motivi, ma questa non mi pare la sede oppurtuna per parlanrne.
Ciao

Anonimo ha detto...

se mi permetti Ishtar vorrei dirti una parolina, non ti curare di chi adopera la lingua e lo scritto solo per offendere.
Si vede che la vita non le ha insegnato nulla e ancora peggio non sa come occupare il suo tempo.
Vai avanti sempre fiera di essere quel che sei.

STEFANIA

Anonimo ha detto...

Penso che chi entra qui dentro, come in tutti gli altri blog, non e' a casa sua, pertanto deve entrarci con rispetto e in punta di piedi...altrimenti resti fuori dalla porta! Se Ishtar vuole promuovere le sue velleita' artistiche e' liberissima di farlo perche non impone a nessuno se stessa, ne' la sua storia in maniera aggressiva come fa chi non ha il coraggio neanche di manifestarsi.
Ishtar, un bacio e oggi piu' che mai buona giornata.
Simonetta

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa ma e' d'obbligo un chiarimento sul mio precedente intervento che mi accorgo ora, potrebbe essere frainteso.
Per "coraggio di manifestarsi" intendo far capire esattamente la propria identita a Ishtar che ha chiaramente detto di non averlo capito, nonostante il nome.
Simonetta

maria ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
ISHTAR ha detto...

Ho eliminato la risposta di Maria!
----------------
Sia chiaro che non amo polemiche!
----------------
E ribadisco che quello che faccio qui sono affari miei, nessuno è obbligato a passare di qua, ne tantomeno a commmentare!
------------------
Ovviamente meglio chiarire subito a MAria che la sua presenza qui non è gradita fino a che non rispetterà le regole di questo blog:
PER TUTTI QUI SONO ISHTAR,
RISPETTO PER TUTTI NESSUNA OFFESA PER NESSUNO!
------------------
Grazie a chi mi ha difeso ma così diamo importanza eccessiva a chi non merita dato che a questo punto se fosse stata una persone educata come minimo mi avrebbe potuto contattare via mail, saputo chi sono non è difficile arrivarci!
Privatamente arriveranno le notizie positive che aspettate!
Ciao :-)

Anonimo ha detto...

Forse non ci siamo capiti, continui inspiegabilmente ad essere aggressiva....le presentazioni non le devi a me (che mi sono presentata gia' a molti frequentatori di questo blog) bensi' alla proprietaria del blog, e per quanto mi riguarda non le dovresti neanche, come non le deve nessuno di noi, se ti ponessi in maniera meno violenta, volgare e con piu' rispetto e apertura verso gli altri. Essere sessantottina dovrebbe fare di te una persona piu' tollerante.
Chiudo qui le polemiche, questo e' un blog che Ishtar ha dedicato all'arte, condivisibile o non, pertanto intendo rispettare le sue intenzioni ed approfitto per chiederle scusa di questa spiacevole parentesi.
Simonetta

maria ha detto...

E infatti le presentazioni sono per chi le vuole ricevere...non ho nessun problema, il problema e' la vostra ottusita' nel vedere solo le cose che vi fanno comodo.
Hasta la vista.
Maria

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!