Cerca nel blog

giovedì 18 settembre 2008

Terza e ultima parte


"I pensieri di una mente distorta"

Ora sono proprio stanca, stremata, non ho più la forza per stare dietro a tutto questo e...

E penso: magari fosse solo sesso, almeno saprei come collocare e dare un senso a tutto questo.

Le parole che non ti ho mai potuto dire, le ho custodite in versi che ho donato al vento...

Lo so, che in un certo senso, sono io che ho dato inizio a tutto questo, ma non avevo nessun secondo fine, è avvenuto tutto in modo naturale, troppo spontaneo, per poterlo fermare. Più ti leggevo e più mi riconoscevo... Quella noia nelle feste, quel sentirsi incompresi, soli in mezzo alla gente, quella insofferenza e intolleranza per le ingiustizie che ci inondano quotidianamente... E la voglia di non arrendersi, di non chianare semplicemente il capo.

Io vedo tanti colori, tante sfumature, ho una voglia di continuare questo sogno, anche se so che tu non hai intenzione di lasciarti trasportare... Troppo comodo, troppo codardo, troppo impaurito anche per incontrarci una sola volta... Chissà se è veramente così...Hai paura di me o di te?
E' strano riconoscersi e rispecchiarsi in un'altra persona, o forse ho solo creduto che fosse così, del resto quando non ci si conosce è facile idealizzarsi.

E ora, sono arrivata fino a qui, un punto morto, perchè tu ti celi dientro al solito discorso del vorrei ma non posso...

Alle volte vorrei che tu trovassi il coraggio di dirmi che sei solo attratto da me e nulla di più, sarebbe più facile cancellare l'alone di te che mi avvolge...

Certo che non può esserci una fine, quando non c'è stato nemmeno un inizio... Si può solo prendere atto e accettare la realtà dei fatti, cambiare rotta, spezzando questo malsano vincolo, perchè non ho più voglia di perdere tempo, stando dietro ad una persona, che non dimostra in concreto di tenere a me...
Dato che non prendi una decisione e continui a giocare, deciderò io per entrambi...Non ho di certo intenzione di impazzire veramente.

Ecco, ironicamente penso, che questi in fondo, siano solo i pensieri di una mente distorta...

Scritto da: Ishtar

15 commenti:

veronica ha detto...

Tanto sono belle le cose che scrivi, tanto mi dispiace del vicolo cieco in cui ti sei cacciata.
I pensieri in solitudine li odio. Parlare con te stessa, non ti permette di capire che pensa chi hai in testa. Puoi volare verso sogni meravigliosi o sprofondare negli incubi peggiori, ma alla fine, quando torni a guardare gli elementi che hai per poter capire qualcosa, sei punto a capo.
Per quanto riguarda lui...forse non tutti sanno rinascere come te e restare abbarbicati alle sicurezze è di certo più facile.

PS: la tua mente è meravigliosa, non distorta!

PPS: non continuo...adesso devi contnuare tu!

Valentino ha detto...

chi vuole può...
non esiste "vorrei ma non posso..."
tutte chiacchiere

un beijo :)

ziorina ha detto...

...pensieri di una mente distorta da un bisogno di amore, ma di amore concreto, di una relazione che porti qualcosa e non solo illusioni, immagini di un lieto fine contornato da mille difficoltà, accetterei, ma quel "vorrei ma non posso" mi fa tremendamente essere razionale è nell'amore c'è tutto tranne la razionalità. ..ma adesso che ci penso in fondo questa mente di distorto ha molto poco, anzi, proprio perchè continuo a pensare cosa vorrei e cosa non vorrei, direi che è solo una mente molto razionale.

Comunque sia, il tuo racconto è davvero coinvolgente ishtar!!mi piacciono queste cose che danno spazio alla fantasia...solo fantasia??
Un saluto pieno di affetto!!!

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Beh complimenti per il racconto che oramai sapevo essere tuo.

A questo punto non posso continuarlo avendolo finito la volta precedente.

Aspetto il giudizio universale invece lol :-)))

PS: io rockpoeta mica romanziere ricordalo quando sparerai a zero sulle mie parti in prosa :-))))

Ciao
Daniele

stella ha detto...

Volere è potere...

Kat ha detto...

Ciao bellezza!!
ho unpòdi premi per te!!

il Russo ha detto...

Questo é il finale che temevo. Accusi lui della stessa cosa che tu non riesci fare: buttarti.
E' anche questa una sconfitta, non ci sarà sto un inizio come tu dici, ma sei tu e solamente tu ad aver messo la parola fine.
Mi spiace.

Ishtar ha detto...

Vi piacerebbe sapere se la vicenda è reale o frutto di pura fantasia?
Peccato, rimmarrete con questo dubbio!
<<<<<<<<<
Devo farvi i complimenti perchè i vostri prosegui sono stati molto belli e mi sono piaciuti tutti chi per una cosa, chi per un altra, ma io da ignorante non ho la capacità tecnica per emettere un giudizio del genere piuttosto stilerò una classifica in base al mio gradimento personale.
<<<<<<<<<<<
Il racconto è stato scritto in più tempi, anche se la bozza era già nella mia testa.
<<<<<<<<<
Il titolo è nato di impulso, come in preda ad un ispirazione così come la prima parte e il finale, del resto mi pare di essere ironica e ho voluto metterci anche questo, spero di non avervi deluso, coinvolto l'ho visto, mi auguro sorpreso, a presto il nuovo post con le premiazioni!
<<<<<<<<<<<<<
Grazie per esservi prestati a questo divertente gioco di scambi,
Ciao a tutti :)

il Russo ha detto...

"Peccato, rimmarrete con questo dubbio!"

Sadica!

Elsa ha detto...

I can if I want...

ps... altro non c'è!

JANAS ha detto...

ci sono alcune incongruenze nel racconto..che farebbero pensare che ...prendendo spunto da una figura reale, tua abbia spaziato con molta molta fantasia, fantasticato su una possibile storia!
Comunque è vero, sei riuscita a coinvolgerci alla grande!!;)

Donna Cannone ha detto...

Hola..pensavo che fossero tue....invece no, sono scesa alla prima e seconda parte.. A proposito di mente distorta, con ironia - si intende - ! è online la 2a parte dell'intervista a Pier

saluti cannonici

Pellescura ha detto...

Non è bene quello che finisce male

Nella ha detto...

Sai Ishtar a volte leggere quello che scrivi mi fa paura ... spesso quelli che leggo sono i miei pensieri ... ma pensavo ... hummm non è che siamo sorelle e non lo sappiamo?
" Volere è potere.." credo molto in questa frase, perchè se una cosa la vuoi davvero, lotti fin che puoi per ottenerla.
Un abbraccio!!!

acquachiara ha detto...

"Dato che non prendi una decisione e continui a giocare, deciderò io per entrambi...Non ho di certo intenzione di impazzire veramente"

Gran brutto vizio la coerenza, però sembra che siam fatti così heheheh
A livello emozionale ci esclude un po da quella parte di mondo che coerente non è ma sicuramente crea una chiarezza energetica perché, come dice il proverbio, non si può tenere il piede in due scarpe.
Quando l'intento non è chiaro si frammenta in molte direzioni e alla fine nessuna di queste si realizzarà, è come se entrassi in un bar e chiedessi, mi dia qualcosa aggiungendo una marea di condizioni, diventa poi difficile che io possa ottenere un buon caffè :-))))))

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!