Cerca nel blog

mercoledì 3 dicembre 2008

E ora continua tu...


Terra selvaggia che scorre in me, luoghi lontani da visitare, posti deserti incontaminati tutti da scoprire, dove la mano dell'uomo ancora non ha deturpato. Profumi, sapori, colori inebrianti...

E ora continua tu...

Si, avete capito bene, continuate voi, visto la vostra partecipazione passata spero che anche questa breve bozza possa coinvolgervi e divertirvi, ma ricordate che io sono imprevedibile quindi questa volta potrebbe pure esserci una novità!

22 commenti:

meggy ha detto...

...di terre lontane. Luoghi vergini da colorare con la storia della propria vita.solitudine da colmare nel silenzio della natura.Scoprire la propria dimensione lontani dal tram-tram quotidiano.Finalmente tuffarsi nei propri pensieri.Giungendo all'alienazione per diventare noi stessi pensiero puro....

veronica ha detto...

...per affogare, dimenticare, ritornare. Come le onde disordinate e libere, ritornare, ritornare ancora e poi di nuovo indietro, come la paura, come l'amore...vivere nei gesti non nei pensieri..

stella ha detto...

...finchè un giorno mise piede un usurpatore della natura...ammirò ciò che ambiva di più...il suo progetto stava per realizzarsi,la sua brama stava per essere soddisfatta...

streghetta ha detto...

La poesia non è il mio forte*_*......sono negatissima, ma non potevo resistere a scrivere comunque per salutarti...un caro saluto streghettacy

il Russo ha detto...

Sono anch'io qua da lettore, ci manca ancora che una seppa come me si metta a poetare...

Renata ha detto...

Non ci riesco. Per continuare devo avere uno stimolo mio.Ciò che è di altri è di altri, non mio.

Sono certamente limitata, ma devo accettarmi.

Un bacione per la buona nanna. muccina

wilson ha detto...

semplici pensieri, semplici persone.
Ricco è colui
chi vive senza il timore di vivere.
mi siedo e respiro il profumo della notte.

Wilson

Luigina ha detto...

.....mi chino a raccogliere una conchiglia una conchiglia sulla spiaggia deserta e mi siedo all'ombra della macchia estasiata ad ammirare un tramonto di fuoco e a sognare la mia isola lontana...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

...di ricordi d'infanzia. Oggi spazi vuoti annebbiano orizzonti e scogliere anestetizzate dal torbido suono dell'infinito.

E penso ancora a quando tu mi portavi a vedere il mare...

ziorina ha detto...

..Ed io sono Eva e tu Adamo, ma questa volta non ci sono mele a tentare le nostre anime...però a guardar bene è pieno di fragole...

stellavale ha detto...

...la poesia non è il mio pane, ma i tuoi versi sono bellissimi

Elsa ha detto...

tanta acqua mi scorre nelle vene:)

Vagamundo ha detto...

...e tu, mi conduci zaino in spalla fra sentieri sconosciuti... é il Portogallo, L'Avana, Sardegna, non ricordo piú, é la fine del mondo, tu sei la fine del mondo. Ti prendo la mano e ora io ti trascino verso il mare, ma sei sempre tu il mio nocchiero, tu il mio naufrago, tu l'onda che mi travolge....Aspetteró l'alba, in silenzio, sotto una cupola di stelle: lontano, la carezza del mare, vicino, il tuo respiro...

desaparecida ha detto...

Piedi scalzi…..ed un suono che implode in me un nuovo mondo.


un bacio mia cara ishtar

sirio ha detto...

Ciao ishtar,ho fatto un post con una notizia di "Repubblica", c'è un virus che mette a rischio gli utenti di Facebook.
Non credo che sia una bufala!

stella ha detto...

Io gioco solamente,non sono in grado di ..."poetare".

Ciao IS

Dual ha detto...

Purtroppo io e le poesie siamo "nemici" In senso buono..
Ti lascio un saluto e buon w.e.

stefania ha detto...

Oggi non posso poetare non sono ispirata da nulla, comunque ti auguro di raggiungere mete tutte
da scoprire e assaporare.

JANAS ha detto...

....Io cerco in questi luoghi, un piccolo frammento, un paesaggio, un angolo di città che possa in qualche modo rievocare qualche tratto della mia infanzia, della mia TERRA.
NIENTE! Tanto diversa è la tua cultura, i volti della tua gente, l'accento, il punto di vista, la radice del pensiero, troppe storie diverse, secoli di vita ci separano!
Un popolo di conquistatori cosa potrebbe spartire col mio, sempre sulle difensive!
NOI CHIUSI NEI NOSTRI NURAGHI DI PENSIERO, avvolti da una calma che non vi appartiene siamo le brocche alla fontana ... che tardano a riempirsi; in un luogo dove il tempo scorre lento, un isola dove le stagioni seguono altri cicli, piuttosto che la frenetica corsa dell'uomo, che su tutto vuole lasciare la sua impronta!
Qui è la NATURA a scolpire le opere migliori.. da voi l'acqua è abbondante, da noi così poca da essere avvolta della sacralità che si riserva ai Santuari!
(non è improvvisata, in realtà l'avevo scritta un po di tempo fa per la nostra terra selvaggia!)

sirio ha detto...

Luoghi incantati,hanno un tale fascino che tratterresti anche il respiro per non turbarne la tranquillità . . .

Elsa ha detto...

...vorrei che tu esplorassi la mia terra ed il mio mare, che penetrassi gli aromi lungo profili a te sconosciuti, lungo arenili mai calpestati...sia infinito il tuo viaggio dentro me, sia sospeso in un tempo che non è...tocca con mano lieve dune e lune, scivolami oltre...non avrai una guida ma solo un sentire...annusa i colori non limitarti ad osservarli, il mio di dentro si schiude piano, di selvaggio è l'oltraggio, di divino il destino...non fermarti lungo una ritmica... di mestrale il mio volare, ti percorro in ogni via...
di terra mia.
Con piacere (sorre)
Elsa

Ishtar ha detto...

Per tutti
bene bene, tante belle idee, tanti spunti, spero che la mia sorpresa vi piaccia...ma per ora non posso dire di più e se no che sorpresa é?
Ciao :)

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!