Cerca nel blog

giovedì 10 luglio 2008

Andando verso il mare

A quindici minuti di strada dalla mia casa, ovviamente a piedi, mi immetto nella strada che va verso il mare.
Questa si chiama Viale Colombo.


Prima di scorgere le saline inizia il tratto della stagno, riserva naturale nel quale vivono svariate spiecie di uccelli.

Poi iniziano le saline, si estendono sia verso il lato sinistro che in quello destro della strada, i fenicotteri sono la specie più caratteristica, anche per dimensione e per postura sono quelli che si notano di più, stanno li eretti su una sola gamba, sembra che facciano yoga!

Si cibano di gamberetti e da questo prendono il loro colorito roseo, non stanno soli ma in colonie.
E'strano, ci sono passata un infinità di volte e non mi ero mai soffermata ad osservarli!

Nelle saline, dal quale ovviamente si estrae il sale ed non è zona balneare, troviamo parecchie canne di bambù e qualche palmetta messa da poco. Terminata la Viale Colombo, mi immetto nella strada che collega Quartu S. Elena a Cagliari, che si chiama Viale Poetto.

(Di tutte le foto di questo post, questa è l'unica che non ho scattato io)

Prima il Poetto, era assai diverso, mi raccontavano di casotti in legno che io non ho mai conosciuto per l'età, sabbia bianca e fina come la farina, e dune ormai scomparse, tranne una che si trova proprio nel vecchio rudere dell'ex ospedale marino.

Un tempo anche la strada che divideva le saline e il mare, molto più stretta aveva un tratto di pineta, dove andavano ad appartarsi le coppiette... Ora quel tratto non c'è più, ci sono stati dei lavori non proprio esilaranti, ma qualcosa di buono c'è: un tratto di ciottolato con due percorsi uno per camminare, l'altro per le bici.

Questo è il tratto che è sempre frequentato inverno ed estate.
Ma io preferisco riversarmi nella spiaggia.
Soprattutto quando pian piano inizia a svuotarsi...

Allora la pace, il contatto con la natura, la possibilità di perdere lo sguardo tra il cielo e il mare, l'avvicinarsi della Sella del Diavolo, o girarmi verso la spiaggia per guardare gli alberi o qualche gabbiano che cerca tra i rifiuti che i soliti incivili lasciano in segno del loro passaggio!

E' molto rilassande passeggiare con la musica fra la scelta panoramica, è incantevole scorgere il tramonto affacciarsi tra due palme o fra i monti che si vedono in lontanza...

Anche l'arrivo della notte non è male: vedere l'accendersi delle luci artificiali dei lampioni che riflettono sulle acque delle saline...

Ecco questo vedono i miei occhi nella passegiatina che ogni tanto mi concedo.

Con queste righe volevo alietarvi prima di staccare la spina e partire...


Non so se farò un altro post, vedrò domani, in base al tempo anche se ormai è tutto pronto, per me!
Ora devo solo sistemare le valigie di mia madre!

Back to Life

18 commenti:

Nella ha detto...

I tuoi occhi vedono cose meravigliose!!!
Ciao Ishtar buon riposo ... quando puoi passa da me.
Un bacione!!!

ziorina ha detto...

Certo che la terra in cui vivi è a dir poco unica, e quello che dici e come lo dici la rende ancora più affascinante.

grazie per le parole sul mio post,
anch'io me ne auguro tante altre e auguro a te un buon relax.
A più tardi...

stella ha detto...

Che descrizione particolareggiata della tua passeggiata fino al mare...Mi sembra di accompagnarti! Auguro buone e serene vacanze a te e alla tua cara mamma.

Pellescura ha detto...

E' chiaro che vuoi suscitare invidia :-)

Ishtar ha detto...

Nella
pensa che queste foto sono del luogo meno bello che c'è nella mia terra!
Sono già passata!
Uffi, uffi, uffi!
Ciao :-)
............
Ziorina
si la terra è molto bella e variegata...ho solo reso quello che vedo nel mio spazio di solitudine preferito, cammino per 3 ore senza avvertire la stanchezza...certo lo faccio con andatura molto rilassata!
Non ringraziarmi, io scrivo solo quello che sento tutto qui!
Ciao
..........
Stella
pensa che la descrizione doveva essere più emotiva ma ho preferito allegerirla e aggiungere dei link informativi!
Con mia madre starò solo fino al 16 poi lei torna a Bologna con mia sorella!
Ma sarò comunque in ottima compagnia!
Ciao :-)
.........
Pellescura
no assolutamente, volevo lasciarvi con una mia scia, quella della mia terra, se non la visitate di persona almeno la vedete traverso i miei occhi e le mie parole!
Se volessi suscitare invidia marcherei il fatto che questo luogo il lungo mare poetto non è affatto il migliore anzi!
ahaha
Ciao :-)

María ha detto...

Che passeggiata amica, una meraviglia!!


Un bacio.

Lucignolo ha detto...

Bene ! E' quasi ora di passeggiar per Roma, buone ferie !!!

Ci son dei posti cari che cambiano con noi, cresciamo e i luoghi che erano grandi, lontani e in qualche modo misteriosi divengono come le tue tasche, piccole, palpabili, conosciute e pieni di ricordi.

Una mano in tasca al vecchio giubbotto,
un poco come fare la solita cara passeggiata !

Elsa ha detto...

A te che leggi un anima...
un saluto speciale.
ciao sorre
Elsa

Elsa ha detto...

mostri il mare...
brava per le foto...
sono i luoghi del mio "nirvana".
una bellezza, grazie ancora.
Che fortuna vivere su un isola come la nostra,
Elsa

Ishtar ha detto...

Lucignolo
si è quasi giunta l'ora non ho capito se tu ora stai in Sardegna o a Roma ma se ti becco per strada Fran Crispino ci faremo di sicuro due risate!
Ora mi attendono le valige di mia madre è la solita indisciplinata che fa le cose all'ultimo, mi devo pre forza imporre, per fortuna l'affido a mia sorella!!!
Ciao
..........
Sorre
siamo veramente fortunate almeno per le bellezze paesaggistiche per il cibo e per alcune persone rimaste ancora intatte oltre la modernità della società!
Confesso che non amo tanto fotografare ma ho voluto lasciare a tutti parte di me traverso la nostr terra per gli amici nostalgici!
Ciao sorre a presto :-)

Cesco ha detto...

Passeggiare per la Srdegna è uno spettacolo incantevole ad ogni passo. Sulla spiaggia del Poetto, so che è stata ridotta così perchè molte persone portavano via la sabbia con le ruspe per metterla da altre parti, un vero scempio, oltre che un crimine punibile per legge.

Ishtar ha detto...

Hai ragione Cesco
ma stranamenti i tratti in cui la sabbia è come un tempo sono i tratti a pagamento col lo sdraietto!!!
Ho anche letto che qualcuno verrà anche punito,e se vai in questo blog
http://www.myspace.com/crcposse
e ascolti la canzone intitolata è diventata nera ti potrai fare maggiormente un idea, strano sentirai alcuni degli stessi nomi condannati dalla procura!
Almeno ogni tanto un po di giustizia non guasta!
Ciao e buona giornata

Nella ha detto...

Prima o poi verrò in Sardegna, humm peccato che non ci ho pensato prima sarei venuta con mia cugina.
Hihihi lo so che vai pazza per i premi ;)
Smack

Ishtar ha detto...

Nella
brava, ora sfotti pure?
Hahaha
Certo che potevi pensarci prima ma guarda tanto non scappa sarà per un altra volta ma fammelo sapere così almeno ci incontriamo, ricorda che io vivo al sud dell'isola!
Ciao

happyclown ha detto...

buon riposo...:))

veronica ha detto...

Vivi in un luogo meraviglioso e questa è una fortuna rara!

Anche io sono molto attaccata alla mia terra e penso che sia fondamentale esaltare e amarla...

Mat ha detto...

veramente stupende le foto. io adoro cagliari, che potrebbe essere davvero meravigliosa con alcuni interventi!!

Anonimo ha detto...

Happyclown
ben arrivato.
..................
Vero
hai ragione,
ci si sente al mio ritorno.
.........
Mat
certo che va migliorata...ma non si sta malaccio, ora però a Roma.
Ciao a tutti, Ishtar

Precisazioni

Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti "linkati".

Buona lettura e buon divertimento!